L’ultimo media sul mercato è il «sacchetto di plastica ecologico»: daoggi infatti le aziende possono sostenere l’ambiente semplicementefacendo pubblicità sui nuovi sacchetti biodegradabili al 100%.Un’iniziativa che consente al consumatore di sostenere l’ambiente senzadover pagare di più, per coprire i maggiori costi dei sacchettibiodegradabili, e alle aziende di raggiungere milioni di consumatori.

A lanciare l’idea Arcadia Media (www.ecosacchetto.it),giovane start-up nel mondo della pubblicità eco sostenibile, che ha giàmesso a disposizione della Grande Distribuzione italiana, ovveroSupermercati, Grandi Magazzini e Centri commerciali, l’opportunità dipoter sostituire i sacchetti inquinanti con l’eco-sacchettocompletamente biodegradabile e compostabile.

Una soluzione concreta per mettere un freno alla vera e propria valangadi sacchetti di plastica che «invadono» l’ambiente, basti infattipensare che in Italia ogni mese vengono consumati ben 2 miliardi disacchetti della spesa. Una incredibile quantità di plastica, tanto chese fossero distesi uno al fianco dell’altro si ricoprirebbe unasuperficie di oltre 500.000 chilometri quadrati.
Insomma con i sacchetti consumati dagli italiani in soli 30 giorni sipotrebbe ricoprire la superficie della Spagna (quasi 506.000 chilometriquadri), sommergere quasi completamente la Francia (544.000 chilometriquadri di superficie) o addirittura una volta e mezzo l’Italia, la cuisuperficie arriva a malapena a 301.000 chilometri quadrati.Una quantitàincredibile di plastica che richiede anni, se non secoli, per esseresmaltita e che rappresenta una vera emergenza per l’ambiente. Fino al2010, infatti, quelli in polietilene potranno essere venduti edutilizzati, anche se questo comporterà una vera e propria «inondazione»di circa 30 miliardi di sacchetti, che per essere smaltiti in naturarichiedono ben 400 anni. Ed è per porre un freno a questo disastroecologico che Arcadia Media ha deciso di lanciare l’eco-sacchetto.

Per farlo ha deciso di sfruttare i sacchetti biodegradabili che puressendo già disponibili per la grande distribuzione, fino ad oggi sonostati poco utilizzati, soprattutto a causa del loro alto costo per ilcliente finale (in media costa tra le 3 e le 4 volte di più di unsacchetto «tradizionale»). Ed è per ovviare a questo ostacolo cheArcadia Media ha deciso di trasformare il sacchetto ecologico in unvero e proprio media, dove poter stampare messaggi pubblicitari che«pagheranno» la differenza di prezzo tra la produzione di un sacchettodi plastica e un eco-sacchetto.

«L’attenzione alle tematiche ambientali è in costante crescita, tantoche 4 italiani su dieci sono preoccupati della difesa dell’ambiente esono convinti di dover fare qualcosa per l’ecosistema in cui viviamo -sottolinea Luca Latino, di Arcadia Media -I sacchetti rappresentano unoggetto di uso talmente quotidiano da passare troppo spesso inosservatiper quanto riguarda i rischi per l’ambiente. Grazie alla suatrasformazione in un vero e proprio media i consumatori potranno averel’eco-sacchetto al medesimo prezzo di un sacchetto in plastica, con lestesse caratteristiche funzionali. L’unica differenza è che su uno deidue lati ci sarà una campagna pubblicitaria».
Attraverso Arcadia Media, infatti, per le aziende sarà possibilesostenere la tutela dell’ambiente inserendo la loro pubblicità suglieco-sacchetti. Il vantaggio per le azienda sarà quello di riuscire araggiungere con i propri messaggi un pubblico estremamente interessante(i decisori d’acquisto) e ben targettizzato (in base a tipologia dicatena, area geografica, ecc) e conseguentemente a poter misurarel’efficacia della campagna pubblicitaria.

Ma i vantaggi ci saranno anche per il consumatore finale: glieco-sacchetti grazie alla presenza su uno dei due lati del messaggiopubblicitario, costeranno al cliente finale, esattamente come i superinquinanti sacchetti di plastica con l’ulteriore vantaggio che sarannoutilizzabili per la raccolta differenziata dell’umido. Glieco-sacchetti sono prodotti con un biopolimero che utilizza componentivegetali e rende gli eco-sacchetti completamente bio degradabili. Iltutto garantendo le stesse caratteristiche di resistenza e difunzionalità data dai tradizionali, ma dannosissimi per l’ambiente,sacchetti in plastica.
 





Leave a Reply.